miracolo per acufeni

Scarica l'ebook Miracolo per acufeni



"Un ex affetto da acufene rivela il solo sistema olistico esistente per eliminare permanentemente il ronzio nelle orecchie in 30-60 giorni, utilizzando un metodo a 5 fasi unico"

Acufene Ronzio all'orecchio

Il ronzio all'orecchio viene tecnicamente chiamato acufene. Di fatto si tratta di un ronzio che si manifesta internamente, e che viene percepito solo dalla persona. Tuttavia, questo tipo di malessere pu manifestarsi in diversi modi: dal ronzio al sibilo, dal fischio al rombo assordante. Proprio perch si tratta di un disturbo soggettivo, viene anche definito il "male immaginario della mente". Con il passare del tempo, il ronzio potrebbe diminuire e sparire definitivamente, oppure aggravarsi maggiormente. Le cause scatenanti degli acufeni possono essere di due tipi: il ronzio temporaneo pu essere scatenato da musica elevata o da un rombo assordante improvviso.

Quando, invece, il ronzio alle orecchie di tipo patologico la sua manifestazione continua e pu essere determinata da vari fattori, quali alterazioni neurologiche, infezioni o alterazioni otologiche. Tra le alterazioni di tipo neurologico possiamo riscontrare problemi dovuti a traumi, sclerosi multipla, o tumore all'orecchio, alla testa o al collo. I ronzii di origine infettiva, invece, sono espressi da meningite o sifilide. I ronzii di origine muscolare, poi, sono causati da tensione dei muscoli del rachide oppure da spasmi muscolari dell'orecchio. Infine, i ronzii possono essere determinati da alterazioni di tipo ontologico, e sono espressi da otite catarrale e tappi di cerume. Non dobbiamo poi dimenticare che gli acufeni possono essere scatenati da un uso prolungato di farmaci o sostanze quali alcolici, caffeina, diuretici o farmaci citotossici. Gli acufeni sono un malessere di tipo sintomatico, e possono manifestarsi in modo pi leggero oppure in maniera profonda. In questi ultimi casi, la persona che soffre di ronzio pu arrivare anche ad avere disturbi del sonno, ansia o depressione.

Per curare gli acufeni esistono diversi tipi di test per appurare la presenza di questo malessere. I principali sono: l'esame audiometrico (che permette di capire la possibile causa scatenante del ronzio, anche se non sempre possibile), il test di movimento (il medico, attraverso il movimento mandibolare, oculare o degli arti, pu capire se il ronzio aumenta o peggiora e proporre una possibile cura al paziente), e il test di imaging (RMN o TC: solitamente viene usato questo tipo di test per escludere eventuali tumori). Purtroppo, non esiste una cura precisa per la cura degli acufeni: essa pu essere fornita solo se si determina in modo chiaro e preciso la causa scatenante, e questo (come abbiamo visto) molto difficile. Solitamente, i pazienti colpiti dal ronzio alle orecchie vengono prima di tutto sottoposti ad una profonda pulizia dell'orecchio stesso. Questo viene fatto per eliminare completamente la formazione, o la presenza, dei tappi di cerume.

Altri tipi di cure sono la prescrizione di farmaci antipertensivi. Questi ultimi sono indicati quando il ronzio dipende da una variazione dei valori pressori. Anche i farmaci antibiotici sono comunemente prescritti, ma solo in condizioni dettate da infezioni batteriche appurate. Infine, in caso di acufeni non inusuale prescrivere al paziente dei farmaci antidepressivi: il ronzio molto forte, infatti, pu causare tanti disturbi tra cui quello del sonno. Questo potrebbe condurre a stati ansiogeni, stress oppure alla depressione: per questo motivo vengono prescritti in caso di acufene. In caso di ronzio alle orecchie, prima che venga prescritto qualsiasi farmaco, importante che le orecchie vengano protette con tappi. Inoltre, tentare di vivere in modo pi tranquillo, magari seguendo corsi di rilassamento e meditazione, molto positivo. Inoltre, bene far riposare le orecchie dal rumore esterno, soggiornando in una zona tranquilla. Infine, importante evitare di assumere alcolici di qualsiasi tipo, ma anche farmaci diuretici e salicilati. E anche l'assunzione di latticini controproducente. Ovviamente, resta sottinteso che (in caso di ronzio continuo alle orecchie) gli ambienti caotici devono essere evitati, proprio come la musica a tutto volume.